Il misuratore di portata, conosciuto anche con il termine tecnico di flussimetro, è un dispositivo che viene utilizzato per calcolare la portata di un fluido all’interno delle tubature. La portata può essere misurata come portata volumetrica, ovvero calcolando il volume di un fluido in rapporto a una determinata unità di tempo, oppure come portata massica, ovvero misurando la massa per unità di tempo.

Questo strumento può essere quindi utilizzato per il monitoraggio non solo delle acque che scorrono in sistemi idrici pubblici o privati, ma anche di sostanze chimiche fluide all’interno di sistemi di produzione industriale. Data la possibilità di impiegare questi dispositivi in contesti diversi, esistono diversi modelli di misuratori di portata, ognuno dei quali possiede delle specifiche tecniche differenti sulla base del fluido che si desidera misurare o della tipologia di tubature da monitorare. Tra i diversi modelli (misuratori di portata a paletta, misuratori di portata a turbina, misuratori di portata elettromagnetici) quelli che risultano di più ampio utilizzo e di più facile installazione sono senza alcun dubbio i misuratori di portata a inserzione.

misuratore di portata

Il funzionamento di un misuratore di portata a inserzione

I misuratori di portata a inserzione, come indica il loro stesso nome, sono inseriti all’interno di tubi, generalmente rettilinei, e grazie alla presenza di un sensore sono in grado di rilevare la velocità del fluido che scorre al loro interno calcolando, di conseguenza, la portata effettiva.

I misuratori di portata a inserzione trovano una vastissima applicazione, anche in campo industriale, in quanto possono garantire una massima efficienza: si puliscono con facilità, hanno un’elevata precisione e hanno costi di manutenzione nettamente inferiori rispetto agli altri modelli di misuratori. Anche il modello di flussimetro della serie FL546 di Sim Strumenti, che può essere montato con estrema semplicità, risulta altamente affidabile grazie a una meccanica di precisione e grazie alla presenza di cuscinetti di lunga durata e di alta tolleranza. Questo modello presenta anche un’uscita con un impulso a onda quadra che può essere inviato anche a lunghe distanze. Inoltre, il dispositivo può essere collegato a due diverse tipologie di convertitori a impulsi/corrente che possono essere montati a muro oppure direttamente sul misuratore. Il convertitore può essere inoltre fornito di display e consente sia una lettura manuale, con sistema DATAVIEW, o automatica, con sistema MINILOG o MYLOG.

misuratore di portata elettromagnetico

L’importanza del monitorare la portata di un fluido

Come abbiamo anticipato, date le loro caratteristiche tecniche, i misuratori di portata a inserzione trovano una vasta gamma di applicazioni. Possono, infatti, essere utilizzati negli impianti di trattamento delle acque per monitorarne la portata al fine di ottimizzare tutti i vari processi che consentono di rendere questo liquido sicuro per il consumo, anche alimentare.  All’interno di stabilimenti industriali, invece, questi dispositivi possono essere impiegati per monitorare il passaggio della corretta quantità di sostanze chimiche, ottimizzando in questo modo il processo di produzione.

Scegliere di installare un misuratore di portata a inserzione, costituisce quindi un importante investimento che può consentire di migliorare i processi produttivi sia riducendo gli sprechi, sia consentendo di intervenire in modo tempestivo in caso di guasti.

Contattaci per scegliere il misuratore di portata adatto alle tue esigenze! Noi di Sim Strumenti sapremo fornirti tutte le indicazioni necessarie.