In campi come l’automazione industriale o l’ingegneria, il carico e la pressione rappresentano due parametri critici che devono essere costantemente monitorati attraverso misurazioni periodiche. Questa pratica risulta fondamentale in svariate applicazioni industriali in quanto garantisce la massima efficienza e la completa sicurezza all’interno dei processi produttivi. In quasi tutti le macchine impiegate in un processo meccanico o elettronico è, infatti, necessario monitorare le forze di carico, di trazione e di compressione, così come le diverse pressioni che possono essere esercitate anche dai liquidi o dall’aria.

cella di carico

Le celle per la misurazione di pressione e carico

Per effettuare misurazioni accurate e precise del carico e della pressione, bisogna ricorrere ai giusti strumenti, consultando con attenzione le loro schede tecniche per conoscerne le caratteristiche e i campi specifici di applicazione.

La cella di pressione PR310 di Sim Strumenti lavora secondo il principio della membrana uniformemente caricata per rilevare le pressioni totali esercitate. Questo sensore è caratterizzato dalla cura nell’esecuzione meccanica che garantisce non solo grande robustezza, ma anche elevata sensibilità della membrana.

Le celle di carico, invece, sono dei componenti elettronici che misurano la forza o il peso applicati a un oggetto. Questi strumenti sono dotati di sensori che, basandosi sul principio della deformazione elastica di un materiale, convertono il carico esercitato su di essi in un segnale elettrico quantificabile numericamente. I diversi modelli di questi dispositivi trovano svariate applicazioni nel campo industriale. Le celle di carico a S, ad esempio, sono state progettate per i banchi di prova dove sono effettuati i test a fatica su materiali o organi meccanici. Questo strumento, quando è sottoposto a un carico, subisce una deformazione che è rilevata con precisione dal ponte estensimetrico collocato al suo interno e poi trasformata in un segnale elettrico che può essere monitorato attraverso sistemi di lettura manuali o automatici. Le celle di carico per chiodi, invece, garantiscono la massima affidabilità e precisione per misurare la variazione del carico di lavoro a cui sono sottoposti chiodi per verificare eventuali perdite di carico durante l’esercizio.

carico e pressione

Altri strumenti per il monitoraggio in campo industriale

Oltre alle celle di carico e alle celle di pressione, esistono ulteriori dispositivi che possono essere impiegati per misurazioni e monitoraggi nei processi industriali.

I trasduttori di pressione, il cui funzionamento di basa sempre sul principio di deformazione di un materiale, convertono la pressione in segnali elettrici facilmente leggibili. I diversi modelli trovano applicazioni differenti nel campo industriale: i trasduttori di pressione differenziale misurano la differenza tra due forze di pressione e sono spesso impiegati nei sistemi HVAC o in altri sistemi in cui risulta fondamentale la gestione dei fluidi; i trasduttori di pressione capacitivi, invece, misurano la pressione sfruttando la tecnologia capacitiva sulla base di un sottile diaframma che si flette a seconda della pressione, permettendo di avere una misurazione estremamente precisa e quasi in tempo reale.

Anche le barrette estensimetriche, dei sensori di deformazione che sono utilizzati per misurare le deformazioni di microfessure all’interno di oggetti solidi, rappresentano uno dei numerosi strumenti che possono essere impiegati per misurare il carico e la pressione in ambito industriale.